1. Lavora con Noi
  2. FAQ
  3. Blog
Torna Indietro

I vampiri energetici

I vampiri energetici

I VAMPIRI ENERGETICI: COME RICONOSCERLI ED EVITARLI PER IL PROPRIO BENESSERE PSICO FISICO

Il vampiro psichico o energetico non è qualcuno che viene a bere il nostro sangue, ma è colui che ci ruba energie, sottraendoci, consapevolmente o meno, la nostra parte energetica, lasciandoci spesso svuotati e stanchi.

Sarà successo a molti di voi di accorgersi, che dopo un colloquio di persona o telefonico, con un determinato soggetto, avvertiamo dei sintomi come stanchezza, nervosismo, mal di testa o sensazione di sonnolenza. Questo ci succede sempre, con una precisa conoscenza o amicizia ma Il vampiro può essere anche un parente o un famigliare. L’attacco può avvenire per contatto diretto, tramite mezzi di comunicazione o generalmente nel momento in cui siamo più indifesi, cioè durante il sonno. Sono contatti che ci prosciugano e ci lasciano come svuotati e malandati, con un senso di angoscia e di oppressione interiore.


La tipologia può essere varia: da chi si attacca al telefono e non la smette mai di parlare e il discorso è sempre incentrato su sé stesso e i suoi problemi, o chi ci chiama per ogni piccolo problema che vive come una montagna invalicabile. Ci sono invece, individui molto bravi ad istillare il senso di colpa, come se fossimo obbligati ad adempiere a ogni loro bisogno, pena un tono risentito e ferito che ci fa nascere il senso di colpa per aver ferito o non compreso la necessità, sempre impellente del soggetto in questione. Poi esistono i vampiri pessimisti, lamentosi, catastrofici, dopo aver parlato con loro avvertiamo una sensazione di ansia e di paura. Possono essere manipolatori, nel caso di farci fare quello che vogliono loro tramite tecniche manipolatorie, o che semplicemente buttano le loro insicurezze su di noi, avvertendo poi un grande senso di liberazione dopo averci afflitto con le loro lamentele. Ci sono gli ossessivi che parlano continuamente solo di un argomento, raccontandoci per la centesima volta, tutta la storia da loro vissuta, fino a sentirci noi esasperati e con un senso di nervosismo che può perdurare per ore. I vampiri energetici sono fondamentalmente persone molto egoiste che non avendo nessun riguardo degli altri, basano la loro serenità sull’afflizione altrui e sul rubare energie per poter vivere meglio loro.


Come dicevo può accadere di essere entrato in contatto con un vampiro psichico che ci ha agganciato, cioè si è allineato con la nostra parte energetica per succhiare le nostre energie, specialmente durante il sonno. È il caso di persone molto prepotenti e arroganti che riescono a imporre il loro volere su di noi, non solo per farci star male in modo che loro stiano bene ma anche per invidie e gelosie che provano nei nostri confronti, e che ci trasmettono con il loro odio e risentimento.

Sintomi frequenti avvertiti con il contatto tra noi e una persona precisa o la mattina quando ci alziamo:


  1. ·        Stanchezza al risveglio;
  2. ·        Nervosismo;
  3. ·        Senso di colpa senza aver fatto niente di male;
  4. ·        Angoscia, ansia paura;
  5. ·        Inappetenza;
  6. ·        Voglia di piangere e senso di depressione;
  7. ·        Mal di testa, sonnolenza.

 Esistono perciò diverse tipologie di vampiri psichici, impariamo a riconoscerli:

·     -   Vampiri psichici narcisisti: sono altamente presuntuosi e si sentono autorizzati ad avere qualsiasi comportamento nei confronti degli altri. Tendono a essere poco empatici e a diventare negativi e scontrosi se le cose non vengono fatte a loro modo. Di fatto non conoscono i sentimenti d’amore in nessun rapporto umano.

·    -    Vampiri psichici vittimistici: tendono a osservare il mondo attraverso un filtro denominato "povero me". Credono che per natura la vita sia contro di loro e la incolpano della loro infelicità. Prosciugano le energie altrui lamentandosi costantemente dei propri problemi, e si rifiutano di accettare qualsiasi suggerimento in merito a delle possibili soluzioni.

·     -   Vampiri psichici autoritari: sentono il bisogno di controllare e manipolare le azioni degli altri. Spesso demoliscono le emozioni delle altre persone nel tentativo di dominarle o di denigrarle. Possono instillare un senso d’inferiorità o d’incapacità nella vittima designata.

·     -   Vampiri psichici logorroici: si infilano costantemente nelle conversazioni con la volontà di condividere i propri pensieri ed esperienze senza dare agli altri la possibilità di dire la propria. Tendono a parlare sempre di sé stessi e delle loro esperienze, come unico metro di valutazione.

·     -   Vampiri psichici melodrammatici: prosciugano energie dalle persone esasperando anche le situazioni più ordinarie. Arrivare in ritardo a un appuntamento è la fine del mondo e il loro modo di descrivere le cose è sempre esagerato, di conseguenza ogni inezia tende sempre a trasformarsi in qualcosa di clamoroso, sia nel bene che nel male. Tendono a essere anche aggressivi.

Ora dobbiamo schermarci da queste persone? Evitandole il più possibile, non ascoltarle, chiudere i rapporti o comunque diminuire i contatti. Per quanto riguarda gli attacchi notturni schermarsi in modo adeguato.

Fissa dei confini saldi. La prima cosa da fare per riuscire a difenderti da un vampiro energetico è stabilire dei confini marcati: dire di no alle sue continue richieste, non farsi carico dei suoi problemi, sentirlo o vederlo il meno possibile. Quando si accorgerà che hai fissato dei limiti, il vampiro psichico farà marcia indietro e andrà alla ricerca di un'altra vittima.

Definisci in modo chiaro cosa puoi e non puoi fare per l'altra persona. Spiega con estrema precisione qual è la quantità di tempo, spazio ed energie considerata ragionevole, e quale non lo è. Rifiutati categoricamente di essere la sua valvola di sfogo e fermalo con decisione quando inizia ad applicare le sue tecniche manipolatorie. Prova a dire qualcosa come: "Sono davvero felice di parlare con te dei tuoi problemi, ma quando ti rifiuti di ascoltare ogni possibile soluzione o di permettermi di aiutarti a stare meglio, devo dire basta".

Ma cosa possiamo fare nelle ore notturne, quando dormiamo tranquilli nei nostri letti, per non essere vittima degli attacchi energetici di tali individui?


Ecco un metodo semplice ma efficace di assorbimento delle energie negative, da poter applicare ogni volta che ne sentiamo il bisogno, anche ogni notte, per un periodo anche lungo:


  1. ·   - Munirsi di un bicchiere e riempirlo almeno per la metà, d’acqua.
  2. ·        - Aggiungere tre cucchiaini da caffè di sale grosso
  3. ·        - Porre il bicchiere accanto al vostro letto, su di un mobile o per terra, all’altezza della vostra testa.
  4. ·        Dormire tutta la notte con il bicchiere così posizionato
  5. ·        La mattina si prende il bicchiere con la mano inversa con la quale scrivete e gettare il contenuto nel lavandino, sciacquando poi il bicchiere per tre volte con acqua calda.
  6. ·        Questo rito lo potete ripetere il numero di giorni da voi preferito e in qualsiasi periodo dell’anno. Consiglio però, almeno per il primo ciclo, di farlo per sette giorni conseguitivi.
  7. ·        L’acqua e il sale assorbiranno le energie negative che aleggiano su e verso di noi, neutralizzando ogni attacco esterno alla nostra aura. Dopo qualche giorno, ci sentiremo al risveglio finalmente più ripostati e sereni, rispetto a prima, ma consiglio di ripetere il rito per un ciclo di giorni e di riapplicarlo ogni volta se ne senta il bisogno.